LA RIVOLUZIONE PACIFICA DELL’INNOVAZIONE SOCIALE

BY IVAN FOINA | 16 Mar 2017




La Rivoluzione pacifica dell’innovazione sociale?

Così come qualche anno fa, e non tantissimi, c’è stata una rivoluzione tecnologica, oggi è partita, è in corso, un’altra rivoluzione, quella dell’innovazione sociale!

Uso il termine rivoluzione intendendo che dopo non sarà più come prima….. Prendendo spunto dall’articolo di NextBillion.net condiviso da Ashoka Italia qualche giorno fa dal titolo “trovare nuovi percorsi di un'economia più inclusiva e umana”, mi è venuto in mente che davvero l’innovazione sociale è una forma, pacifica, di rivoluzione.

Per le aziende innovare significa anticipare, individuare quelle idee, modelli modalità, strumenti, trend, che possono influenzare il mercato.

E quindi perché è tempo di rivoluzione dell’innovazione sociale?

Perché sempre più spesso è dimostrato il diretto legame tra la creazione di valore sociale ed economia.

Il consumatore è sempre più sensibile alla questione e le aziende possono dare un grande contributo sotto questo punto di vista, tutti insieme contribuiscono alla rivoluzione dell’innovazione sociale!

È proprio arrivato il momento per tutti gli attori economici di collaborare per migliorare l’attenzione e l’impatto sociale delle proprie attività;

Non intendo che l’obiettivo debba solo essere quello di risolvere i problemi sociali, anche se esempi di aziende impegnate per questo ci sono, quello che intendo è di pensare a come posso migliorare il mio quotidiano, quello delle persone che lavorano con me, che collaborano con me, che comprano me ed il mio prodotto/servizio…

In questa logica innovazione sociale è qualsiasi cosa che migliora di un po’ quello che sto facendo oggi, a patto che abbia un impatto sociale (dove per sociale intendo che possa essere migliorativo per almeno uno dei portatori di interesse dell’azienda);

Per fare un esempio di quanto può essere semplice fare innovazione sociale mi piace raccontare un’iniziativa di un collega/amico che nella sua azienda ha portato la stireria….ha fatto un contratto con una società a cui i lavoratori dell’azienda possono portare i capi da stirare al mattino e ritirarli alla sera, una volta alla settimana, ed i cui costi sono a cario dell’azienda stessa…

Questo è un esempio di innovazione sociale! Cosa ci è voluto? Solo l’idea, ed un piccolo investimento economico!

Questo è un esempio di logica win-win…tutte le parti in gioco ne hanno un vantaggio, l’azienda, il lavoratore, la sua famiglia, l’azienda che eroga il servizio di stireria…

Queste partnership, pur nella loro semplicità, dimostrano che la combinazione di competenze e reti complementari consente di migliorare l’impatto sociale sul singolo e potenzialmente su larga scala. Esperienze di questo tipo aprono la strada per un'economia più “inclusiva” e più “umana”, dove l'innovazione sociale è anche una fonte di performance economica migliore.

Questo modo di pensare, di fare, di progettare gradualmente diventa parte del DNA di ogni azienda, ed ecco che la rivoluzione dell’innovazione sociale diventa virale.

Nel mondo in cui gli esempi sono come questi, tutti noi, qualunque sia il nostro settore di attività, possiamo anticipare i futuri cambiamenti del mercato e diventare Changemaker, per il bene di tutti.

Io ho deciso di farlo, con i progetti della mia azienda, tu cosa ne pensi?